Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

C’erano i Gretini, le Sardine, il Trota e…

«Di Maio in peggio!», urla un’anziana signora per strada a Bibbiano, «prima dici che non ti metterai mai col PD, poi te ne Foti e fai il governo con loro…», «guarda che siamo in perfetta Bonafede» rispose stizzito un tale, mentre trangugiava un amaro calice di Rosato.

Intanto, quatti quatti, Casalino e Casaleggio presero una Mattarella e fecero tutta notte a gara a chi ce l’aveva più Rousseau. Fu un vero e proprio Travaglio interiore, tanto che a un certo punto Rocco si offese e se ne andò: «Che fai, non lo Sallusti?», gli chiese un signore che passava di là, che portava gli occhiali e un paio di pantaloni tutti Feltri.

Poi, però, all’improvviso arrivarono i Gretini, le Sardine e il Trota che, nel frattempo, aveva abbandonato equini e ovini per salire sul carroccio dei Santori: «Friggere e friggeremo!», scandiva all’unisono la piazza, che accolse con un’ovulazione l’arrivo di Renzi e Lucia che, non appena salirono sul palco, intonarono “Letta ciao”.

Una fortissima pioggia interruppe il canto, mentre a Meloni unificate andava in onda un servizio che spiegava perché alla ruota di Roma saltarono tutti i Raggi e che, a partire da mezzanotte, sarebbe scattato il decreto contro gli Zingaretti che chiedono l’elemosina. «Con loro siete troppo Gentiloni!» disse una piccola Brunetta ai Frati Franceschini, che sostenevano che l’intolleranza fosse il vero Bergoglio da superare.

Vero, però Saviano tutti che le ONG aiutano il Rackete degli scafisti, a cui importa solo dei soldi, indipendentemente dal fatto che quei disperati arrivino sani e Salvini a destinazione oppure no.

«Questa politica è un vero Fazio», commentò un tizio stravaccato sul divano, col televisore acceso e il telefonino in mano «ma in compenso posso starmene bello comodo a insultarli dalla mattina alla Segre senza mai impegnarmi concretamente per cambiare le cose, esattamente come fa questo maledetto governo con me e Conte».

Written By

Consulente di marketing digitale, docente alla IATH Academy e allo IED, è autore di 7 libri. È stato inviato di Vanity Fair alle elezioni USA dopo aver fatto il giro del mondo come Alex Anderson, il candidato fake alle presidenziali americane del 2016.

Articoli che potrebbero interessarti

Politica

Che il Conte Bis fosse un governo totalmente inadeguato era evidente a chiunque non avesse le fette di salame grillino sugli occhi, a prescindere...

Comunicazione

Secondo il dizionario “Oxford languages” il termine politainment indica un genere di programmi televisivi in cui temi politici si alternano con l’intrattenimento leggero. Ma...

Casual Friday

È tornato, dopo la pausa estiva, “Casual Friday”, l’approfondimento live del venerdì, condotto da Carlo Cattaneo e Alessandro Nardone. Un appuntamento intitolato – non...

Politica

Mai svolta politica fu più imbarazzante e, insieme, più strombazzata mediaticamente. A sorpresa, il governo M5s-Pd annuncia di voler fare retromarcia su Quota 100...