Connect with us

Hi, what are you looking for?

UNITED STATES - APRIL 06: Apple Macintosh computer, model M001, with keyboard and mouse. The Apple Macintosh was designed by Steve Jobs to be as 'user-friendly' as possible. Jobs wanted to produce an 'appliance computer' that clients could unpack, plug in and start to use with very little computer knowledge. It was also designed to use a graphical display rather than the standard text-based display previously used. The Mac was an instant success and continued to be popular as Jobs had ensured that plenty of computer software had been designed for use with the machine. (Photo by SSPL/Getty Images)

Rivoluzione digitale

Gli antenati digitali (3): Apple Macintosh

Produttore: Apple Computer
Modello: Macintosh
Data di lancio: Gennaio 1984
Paese di origine: USA

Macintosh, anche abbreviato Mac, è una popolare famiglia di computer prodotti dalla Apple Inc. commercializzati a partire dal 1984 e facenti uso del sitema operativo MacOs. Deve il suo nome a una popolare varietà di mela (apple in inglese), la McIntosh. La scelta del nome è stata attribuita a Jef Raskin, l’esperto di interfacce di computer che ne sviluppò il progetto.

Il Macintosh è stato il primo computer con interfaccia grafica e mouse di serie e anche per questo riuscì a conquistare rapidamente un vasto pubblico di utenti e ad entrare prepotentemente nel mercato.

Nel 1979 Apple propose a Jef Raskin di guidare un progetto di videogiochi domestici. Raskin però aveva altre idee, molto più ambiziose, anziché produrre una macchina da gioco propose un computer a basso costo per una vasta utenza con interfaccia grafica per l’utente. L’idea venne presa subito in considerazione, al punto che gli venne chiesto di presentarla in maniera più dettagliata.

Iniziarono così i lavori al “Book of Macintosh” ovvero a delle specifiche tecniche che includevano hardware, software ma anche la parte di strategia di marketing. Raskin pensò anche al nome: Macintosh, come abbiamo visto. Da li a poco venne prodotto il primo prototipo che portò, poi, alla realizzazione di una prima versione che montava il processore Motorola 68000.

Nel 1982 Steve Jobs accantonò temporaneamente il progetto, in seguito alle dimissioni di Raskin. Quando, infine, il Macintosh venne finalmente svelato, nel gennaio del 1984, era il primo a impiegare le nuove unità floppy da 3,5” di Sony. Da quel giorno in poi l’idea stessa del personal computer cambiò per sempre.

 

SPECIFICHE TECNICHE:
CPU: Motorola 68000
Velocità: 8MHz
RAM: 128KB
Caratteristiche: interfaccia grafica utente, mouse, schermo 9”, unità floppy 3,5”
Prezzo di lancio: 2.495 $

Marco Bruno
Written By

Advertisement Il Predestinato 2

Articoli che potrebbero interessarti

Innovazione

Con la sentenza pronunciata dalla Corte di giustizia europea  che ha annullato a Apple una multa da 13 miliardi di euro, si riaccende il dibattito...

Innovazione

La sera del 15 luglio Twitter ha subito un grave attacco hacker, che ha sullo sfondo un’ingente truffa relativa a una campagna pro-Bitcoin. Nella...

INCHIESTA SULLA CINA

La videosorveglianza in Cina è esplosa negli ultimi anni: nel 2017 c’erano 170 milioni di videocamere digitali, che alla fine del 2020 dovrebbero arrivare...

INCHIESTA SULLA CINA

Percosso dalla pandemia, il mondo occidentale oggi sembra quasi invidiare il sistema informatico di controllo sanitario che negli ultimi mesi la Repubblica popolare cinese...