Connect with us

Hi, what are you looking for?

Politica

Bettino Craxi: amato, odiato e infine rimpianto

Amiamo, odiamo, rimpiangiamo. Fondamentalmente sono queste le tre fasi che hanno caratterizzato il rapporto tra noi italiani ed i leader da cui ci siamo fatti guidare, un atteggiamento scolpito talmente a fondo nel nostro Dna da averlo applicato, pari pari, anche ad altri ambiti, dai campanilismi d’ogni sorta allo sport, dai rapporti professionali alle relazioni personali.

La parabola di Bettino Craxi è senza dubbio un caso emblematico di questa nostra peculiarità, grazie al quale affiora in superficie l’incapacità, manifesta e diffusa, di mantenere un equilibrio che non ci faccia sprofondare nel baratro delle divisioni tribali che è tra i limiti più evidenti di un popolo altrimenti con ben pochi rivali in grado di tenerne il passo.

Certo, oltre che per gli errori commessi e ammessi, l’ex leader socialista e presidente del Consiglio ha certamente pagato dazio per il proprio carisma, ingombrante come un macigno per molti di quelli che, dovendo condividere il palcoscenico con lui, al suo fianco si sentivano giocoforza dei comprimari.

D’altra parte per questo motivo si trovò appiccicato addosso lo status di bersaglio grosso da colpire e abbattere per significare che sì, giustizia era stata mediaticamente fatta. Mediaticità che, come vediamo nelle cronache dei giorni nostri, ha assunto probabilmente più rilevanza rispetto alla verità stessa.

Vero, il tempo è galantuomo e molto spesso lava via le incrostazioni restituendoci i fatti e le persone per quelli che in realtà sono; peccato però che continui inesorabilmente a scorrere, talvolta portando i malcapitati a fine corsa, senza che possano godersi la nuova alba della loro onorabilità.

Written By

Consulente di marketing digitale, docente alla IATH Academy e allo IED, è autore di 7 libri. È stato inviato di Vanity Fair alle elezioni USA dopo aver fatto il giro del mondo come Alex Anderson, il candidato fake alle presidenziali americane del 2016.

Articoli che potrebbero interessarti

INCHIESTA SULLA CINA

L’Occidente è sempre più sottomesso alla Cina. Lo siamo a tal punto che riusciremmo a giustificarli perfino se domattina sganciassero l’atomica su Washington: per...

Alex

«Ale, quando vieni a casa mia? Vorrei farti un ritratto con una nuova tecnica che sto mettendo a punto. Fidati, è una figata.», la...

Innovazione

Diciamolo, l’inchiesta che il WSJ ha ribattezzato “Facebook Files” è la scoperta dell’acqua calda, tutt’al più le rivelazioni di Frances Haugen sono l’ennesima conferma...

Politica

Pur con tutti i limiti e i contrasti ormai consegnati ai libri di storia, l’offerta politica del Centrodestra pre-Pdl e pre-social era piuttosto chiara,...